Crea sito

Gruppo Storico Trentino

Il Gruppo Storico Trentino è composto da amici che nel tempo libero si dedicano a ricostruire alcuni reparti storici che erano di stanza nel Tirolo di lingua italiana (ora Trentino) e che hanno partecipato alle guerre napoleoniche (1795 -1815), alle campagne d'Italia del 1848 - 1859 - 1866 e al grande sconvolgimento della guerra del 1914 -1918.Il Gruppo Storico Trentino (sito) è composto da amici che nel tempo libero si dedicano a ricostruire alcuni reparti storici che erano di stanza nel Tirolo di lingua italiana (ora Trentino) che hanno partecipato alle guerre napoleoniche (1795 -1815), alle campagne d’Italia del 1848 – 1859 – 1866 e al grande sconvolgimento della prima guerra mondiale nel 1914 -1918.

Oltre a riprodurre fedelmente divise ed equipaggiamento, il gruppo ripropone, anche idealmente, le tradizioni di tre disciolte unità di tre epoche diverse:

1° Jägerbataillon – 1° Reg. Kaiserjäger: reparto di cacciatori di reclutamento Tirolese sia di lingua tedesca che italiana, molto abili nel tiro e temuti dal nemico, presenti contro Napoleone, nelle 3 campagne d’Italia e nella prima guerra mondiale.

K.K. Landesschützen Regiment Trient I (1914-1918): reggimento di fanteria a reclutamento tirolese che ha combattuto sul fronte russo e italiano durante la prima guerra mondiale.

Welschtirol K.K. Standschützen

Le ricostruzioni storiche delle battaglie traggono spunto dagli avvenimenti verificatisi dai tempi di Napoleone fino alla Prima guerra mondiale. Queste manifestazioni uniscono l’aspetto spettacolare alla cultura e sono frutto di accurate ricerche e di paticolare preparazione. Ogni particolare di divise e buffetterie, ogni movimento di parata e di battaglia è riprodotto fedelmente nei minimi particolari, gli ordini sono dati nello stesso e nella stessa lingua che usavano i comandanti di allora.

Lo scopo che si propongono i gruppi di rievocatori come il Gruppo Storico Trentino è quello di calare il pubblico, in particolare i più giovani, nel clima dell’epoca, nelle situazioni di cui furono protagonisti uomini ed eserciti. Dunque non una “celebrazione della guerra”, ma una dimostrazione della realtà dei grandi eventi che hanno fatto la storia.

Il Gruppo Storico Trentino con i suoi componenti non persegue fini politici ed economici, ma collabora con le maggiori organizzazioni europee di ricostruzione storica e custodia delle tradizioni.

Il gruppo con i suoi aderenti partecipa in Italia e in Europa alle ricostruzioni più importanti, come Marengo, Lodi, Peschiera, Rivoli, Austerlitz, Tolentino, Milano, Brescia, Novara, Custoza, Pastrengo, Magenta, San Martino, Solferino, Goito, Bezzecca, Curtatone Montanara, ecc.

Il Gruppo Storico Trentino è composto da amici che nel tempo libero si dedicano a ricostruire alcuni reparti storici che erano di stanza nel Tirolo di lingua italiana (ora Trentino) e che hanno partecipato alle guerre napoleoniche (1795 -1815), alle campagne d'Italia del 1848 - 1859 - 1866 e al grande sconvolgimento della guerra del 1914 -1918.Principali uscite nel corso del 2016:

16-01 S.Martin Zirl
17-01 Messa al Ricordo Kaiserschützen Calliano
20-02 Andreas Hofer Berg Isel Innsbruck
27-02 Serata Culturale Sala Comunale “Ex Zen” Oswald Mederle Novaledo
12-03 100 anni messa in ricordo dei soldati morti per valanga
12-03 Cena del Gruppo a Casa Bais
16-04 Inaugurazione di una mostra di materiali e armi della 1^guerra mondiale Luserna
28-05 e 29-05 100 anni dalla Battaglia commemorazione Passo Buole Ala
02-06 e 03-06 100 anni della Offensiva di primavera Lavarone
25-06 200 anni fondazione T.K.J Berg Isel
02-07 e 03-07 Feldkappelle Floruz Val Mocheni
04-09 Cimitero Militare Sant Rocco Pejo
24-09 Gara tiro del Bund Imst
22-10 Commemorazione Cimitero Militare Amras
06-11 Cimitero Militare Tummelplaz Innsbruck
02-12 Weihnacht in Kaserne Innsbruck

Daiana Boller

Daiana Boller (Trento, 1981) vive a Vattaro, dove è collaboratrice nella ditta di famiglia, impegnata nel settore della commercializzazione internazionale di legname da lavoro e costruzione. Si è laureata in storia locale a Trento con una tesi sul principe vescovo Alessandro di Masovia (1423-1444) ed è laureanda in Storia della civiltà europea con una tesi monografica sullo stesso argomento.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: