Crea sito

La guerra italiana – il libro

Presentazione del libro di Marco Mondini, martedì 11 novembre alle ore 17.30 nella sala conferenze del Museo Storico Italiano della Guerra in Via Castelbarco 7, RoveretoPresentazione del libro di Marco Mondini, martedì 11 novembre alle ore 17.30 nella sala conferenze del Museo Storico Italiano della Guerra in Via Castelbarco 7, Rovereto

Il Museo Storico Italiano della Guerra e l’Accademia Roveretana degli Agiati presentano il testo

La guerra italiana
Partire, raccontare, tornare 1914-18
di Marco Mondini

Dialogano con l’autore
Fabrizio Rasera, Alessio Quercioli, Camillo Zadra

Nel panorama delle opere che guardano all’esperienza dell’Italia nel primo conflitto mondiale questo libro adotta come prospettiva la storia culturale.

Facendo ricorso a un ventaglio amplissimo di fonti – dai giornali alle memorie, dalle fotografie alle cartoline illustrate – l’autore mette a fuoco anche l’attesa della guerra e la mobilitazione totale nei mesi precedenti il 1915; l’esperienza del fronte così come è stata raccontata dai combattenti in memorie e diari, interpretata e “reinventata”; infine il peso della guerra sul dopo, dal culto dei caduti ai monumenti, alla costruzione del mito.

In questo viaggio a ritroso, quindi , Mondini mette a fuoco tre aspetti Presentazione del libro di Marco Mondini, martedì 11 novembre alle ore 17.30 nella sala conferenze del Museo Storico Italiano della Guerra in Via Castelbarco 7, Roveretoessenziali: l’attesa e la mobilitazione nei mesi e anni precedenti il 1915; l’esperienza del fronte così come è stata raccontata dai soldati in memorie e diari e come è stata interpretata e reinventata da giornali, riviste e film; infine, il peso della guerra sul dopo, dal culto dei caduti ai monumenti, alla costruzione del mito.

Con questo libro straordinariamente innovativo, l’autore non riduce il conflitto a una semplice eclisse della ragione: facendo proprio il motto di Baruch Spinoza, anziché deplorare gli eventi cerca di capire l’insieme di valori che li resero possibili. Con uno studio che segna un cambio di passo rispetto alla precedente storiografia, utilizzando un ventaglio amplissimo di fonti, Marco Mondini propone al lettore il dilemma della conoscibilità della guerra: come fu discussa e attesa nel mesi della neutralità italiana, come i combattenti la raccontarono, come venne reinventata da giornali, riviste e film per essere infine elevata a mito.

Marco Mondini è ricercatore presso l’Istituto storico italo-germanico di Trento e insegna Storia contemporanea nell’Università di Padova. Ha scritto numerose opere di storia militare tra cui si ricordano: «La politica delle armi. Il ruolo dell’esercito nell’avvento del fascismo» (Laterza, 2006) e «Alpini. Parole e immagini di un mito guerriero» (Laterza, 2008).

L’intervista all’autore su Il Mattino di Padova

 

infoInformazioni


www.trentinograndeguerra.it
www.museodellaguerra.it

Daiana Boller

Daiana Boller (Trento, 1981) vive a Vattaro, dove è collaboratrice nella ditta di famiglia, impegnata nel settore della commercializzazione internazionale di legname da lavoro e costruzione. Si è laureata in storia locale a Trento con una tesi sul principe vescovo Alessandro di Masovia (1423-1444) ed è laureanda in Storia della civiltà europea con una tesi monografica sullo stesso argomento.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: