Crea sito

Gli storiografi dell’area trentino-tirolese e le polemiche nazionali

Gli storiografi dell’area trentino-tirolese e le polemiche nazionaliLa storia va alla guerra. Storiografi dell’area trentino-tirolese tra polemiche nazionali e primo conflitto mondiale è il titolo di un convegno tenutosi nell’ottobre 2016 a Trento.

Il convegno ha inteso approfondire la conoscenza di figure, ambiti istituzionali e associativi, gruppi promotori di riviste che nel periodo precedente e successivo alla prima guerra mondiale si impegnarono nella ricerca storiografica, con prevalente attenzione all’area trentino-tirolese e al periodo medievale e moderno.

Quanto il clima di esaltazione nazionale condizionò la formazione delle società storiografiche, la scelta delle tematiche di studio, gli esiti stessi delle ricerche? Che ricadute ebbero tali risultati sulla formazione delle identità collettive e sulle decisioni che vennero prese? Quali scelte personali fecero gli storiografi di fronte alla guerra, quale fu il loro destino in quegli anni?

Responsabili scientifici: Giuseppe Albertoni, Marco Bellabarba, Emanuele Curzel

Vi hanno partecipato: Giuseppe Albertoni, Davide Allegri, Marco Bellabarba, Gustavo Corni, Emanuele Curzel, Laura Dal Prà, Francesco Frizzera, Walter Landi, Werner Maleczek, Hannes Obermair, Carlo Andrea Postinger, Fabrizio Rasera, Vito Rovigo, Gian Maria Varanini, Michael Wedekind

PROGRAMMA di Gli storiografi dell’area trentino-tirolese e le polemiche nazionali

20 OTTOBRE mattina dalle 9.30 

Gustavo Corni (Trento) Introduce e presiede

Giuseppe Albertoni (Trento) Theodor von Sickel (1826-1908), la storia e la diplomatica nel XIX secolo

Marco Bellabarba (Trento) Hans von Voltelini (1862-1938), da Vienna al Tirolo e ritorno

Hannes Obermair (Bolzano) Nation-Building facendo edizioni? Il “Tiroler Urkundenbuch”, Richard Heuberger, Franz Huter e Otto Stolz

Davide Allegri (Trento) L’“Archivio per l’Alto Adige” e la memoria del 1809

20 OTTOBRE pomeriggio dalle14.30

Fabrizio Rasera (Rovereto) Introduce e presiede

Michael Wedekind (Monaco) Tra scienza e politica: la storiografia tirolese nei decenni a cavallo tra Otto e Novecento

Vito Rovigo (Rovereto) La rivista “San Marco” (1909-1915) e l’ambiente storiografico e culturale della Vallagarina alla vigilia del primo conflitto mondiale

Emanuele Curzel (Trento) Luigi Onestinghel (1880-1919), Uno storico irredentista e il suo diario “di guerra”

Walter Landi (Bolzano) Michael Mayr: dall’Archivio della Luogotenenza di Innsbruck al cancellierato della Prima Repubblica austriaca. Carriera e pensiero di uno storico tirolese a cavallo del primo conflitto mondiale

Francesco Frizzera (Trento) Storici e intellettuali trentini durante il conflitto: valutazioni quantitative

21 OTTOBRE dalle 9.00

Hannes Obermair (Bolzano) Introduce e presiede

Gian Maria Varanini (Verona) Nuove ricerche sul recupero della documentazione trentina (1919)

Laura Dal Prà (Trento) Patrimonio culturale e identità nazionale dopo la Grande Guerra. Divagazioni intorno a Giuseppe Gerola e alla missione italiana a Vienna

Werner Maleczek (Vienna) Leo Santifaller, erster Direktor des Staatsarchives in Bozen (1921-1927), Tiroler Mediävist mit geteilten Loyalitäten 

Carlo Andrea Postinger (Rovereto) Il caso di Carlo Teodoro Postinger: una polemica nazionale tra gli Agiati roveretani nel primo dopoguerra

Daiana Boller

Daiana Boller (Trento, 1981) vive a Vattaro, dove è collaboratrice nella ditta di famiglia, impegnata nel settore della commercializzazione internazionale di legname da lavoro e costruzione. Si è laureata in storia locale a Trento con una tesi sul principe vescovo Alessandro di Masovia (1423-1444) ed è laureanda in Storia della civiltà europea con una tesi monografica sullo stesso argomento.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: