Crea sito

Ta-Pum, il cammino della memoria

percorsi


In occasione del centenario della prima guerra mondiale, l’Associazione Ta Pum ha promosso un ‘Cammino della memoria’ nei luoghi, dallo Stelvio al mare, che furono lo scenario della prima Guerra mondiale.

Un lungo cammino rievocativo sulle tracce dei soldati, che a migliaia sulle nostre montagne soffrirono e morirono durante la guerra. E’ l’idea che in occasione del centenario ha coltivato l’associazione Uomo Libero di Nago, mobilitando la collaborazione dell’associazione degli Accompagnatori del territorio del Trentino, del Comitato di ricerca scientifica Ev-k2-CNR e dell’Ufficio stampa dello stesso Consiglio nazionale delle ricerche. L’anima del progetto è Walter Pilo, ristoratore torbolano, da tanti anni impegnato in progetti mirati alla difesa dei legami comunitari e solidaristici del nostro territorio.

Ta Pum è un cammino di oltre 1700 km, suddiviso in due percorsi, uno alpinistico di 1100 chilometri suddiviso in 53 tappe e uno escursionistico di 700 chilometri suddiviso in 35 tappe, che collega i luoghi la cui storia è legata ai momenti più significativi della prima Guerra Mondiale e condurrà due gruppi di civili e militari a unire idealmente la linea dell’antico fronte italo-austriaco.

Venerdì 19 giugno 2015 alle 21.30 su RAI STORIA è andata in onda la sesta puntata di Speciali ’14-’18, dedicata proprio a “TA PUM, un viaggio lungo il fronte”.

Guarda il video

TAPUM I DUE PERCORSI
TAPUM I DUE PERCORSI

Il 24 agosto 2014 ha preso il via la spedizione storico-alpinistica (Livigno – Redipuglia), mentre il 12 settembre 2014 è partita la spedizione storico-escursionistica (Trento – Trieste).

Ideato dal Comitato Tapum con la collaborazione di storici ed esperti, il percorso alpinistico segue la linea dei cinque fronti di guerra dallo Stelvio al Mare – Stelvio-Adamello-Giudicarie, Cadore, Carnia, Fronte Giulia, mentre il percorso escursionistico collega le due città, Trento e Trieste, passando dall’altopiano di Asiago a Bassano, da Vittorio Veneto a Redipuglia. Entrambi i percorsi includono luoghi la cui storia è legata ad alcuni dei momenti più significativi del conflitto.

TAPUM-PERCORSO-ALPINISTICO
TAPUM-PERCORSO-ALPINISTICO

Quattro le regioni attraversate – Lombardia, Trentino-Alto, Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, e decine le Province e i Comuni coinvolti in questo percorso dallo straordinario valore storico, culturale e paesaggistico.

I quattro civili trentini che hanno affrontato le 53 tappe storico-alpinistiche del tracciato lungo – toccando 3 Stati, 11 province e 300 Comuni – sono il figlio di Walter Pilo, lo storico Alex Pilo, poi il rendenese Nicola Cozzio, Giacomo Bornancini e il roveretano Gabriel Perenzoni.

Il progetto Ta Pum prevede la creazione di una piattaforma multimediale che illustrerà in modo esaustivo le caratteristiche del percorso e dove sarà raccolto materiale informativo sulla storia e sul presente dei luoghi toccati dal percorso per valorizzarne il patrimonio storico, culturale, ambientale e turistico. La piattaforma ospiterà anche il materiale prodotto durante la spedizione: video, interviste, fotografie ecc.

TAPUM-PERCORSO-ESCURSIONISTICO
TAPUM-PERCORSO-ESCURSIONISTICO

Abbiamo l’ambizione – spiega inoltre Walter Pilo – di promuovere questo cammino per un suo inserimento tra gli itinerari culturali riconosciuti dal Consiglio d’Europa e tra i siti Unesco Patrimonio dell’Umanità.”

Il sito completo del progetto: http://www.tapum.it/

Percorso 1: https://mapsengine.google.com/map/edit?mid=z3igZVPQtVhg.kAy556zT1IJM

Percorso 2: https://mapsengine.google.com/map/edit?mid=z3igZVPQtVhg.kAbBOXn02gNo

Daiana Boller

Daiana Boller (Trento, 1981) vive a Vattaro, dove è collaboratrice nella ditta di famiglia, impegnata nel settore della commercializzazione internazionale di legname da lavoro e costruzione. Si è laureata in storia locale a Trento con una tesi sul principe vescovo Alessandro di Masovia (1423-1444) ed è laureanda in Storia della civiltà europea con una tesi monografica sullo stesso argomento.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: