Crea sito

Teatrincorso – Stagione teatrale 2016/17

Voci nella tempesta è lo spettacolo vincitore del Premio Nuova Scena_TN edizione 2014. Dal poco conosciuto esodo del “popolo scomparso” durante la Grande Guerra, tre straordinari personaggi femminili ispirati a reali biografie percorrono le vicende belliche fino alla conclusione del conflitto.Stagione teatrale 2016/2017: le produzioni disponibili della Compagnia Teatrincorso

In primo piano lo spettacolo “Io spero in meglio“, divertente “monologo plurimo per attrice e voci” sul tema dei rapporti fra i due sessi.

In scena la brava Silvia Furlan, a sostenere un divertente e surreale monologo che affronta in modo “celestiale” il tema della vita al femminile e al maschile.
La protagonista è un/una nascituro/a che , proprio mentre sta decidendo come nascere, uomo o donna, è stata contatta da un gruppo di ribelli per portare a termine un’importante missione: salvare l’umanità dalla caduta negli abissi dell’infelicita’ dovuta alle diseguaglianze ed alle discriminazioni che si sono create nel corso di millenni.
In modo leggero, ma profondo, la commedia si snoda tra riferimenti all’attualità e utopie possibili, riflettendo sulla assoluta necessità di un cambio di rotta per imboccare la strada della felicità, una strada che parte dal rispetto per tutti e per tutte, a partire dalla educazione in famiglia e a scuola, per proseguire nella vita pubblica e professionale di ognuno e ognuna di noi.
La nostra nascitura acquisirà un poco alla volta la consapevolezza delle discriminazioni subite e delle opportunità negate, capirà l’inutile sofferenza provocata dalla gabbia degli stereotipi, vedrà tutte le possibilità che si possono avere se solo apriamo gli occhi ed avanziamo decisi verso la felicità di tutti, anziché, come facciamo ora, verso l’infelicita’ di molti.

Io spero in meglio – promo from Live Art on Vimeo.

Credits:
Con Silvia Furlan
Testi e regia: Elena R. Marino
Elaborazioni vocali: Elena R. Marino
Scenografia e fotografia: Live Art – Spazio 14 – Livia Serrao
Produzione Teatrincorso – Live Art snc in collaborazione con Associazione Domna

Altre produzioni Teatrincorso:

“Divino divano”
Uno spettacolo agile e divertente sulla cultura del vino. Adatto sia al chiuso che all’aperto, in occasione di eventi enoculturali.

La guerra in casa
La Grande Guerra nelle vicende delle donne trentine profughe nelle “Città di legno”

“PLAYHARD”
Una vicenda intensa, che parla della dipendenza dal gioco d’azzardo in un modo particolare e profondo.

VOCI NELLA TEMPESTA
Spettacolo vincitore del Premio Nuova Scena 2014. La Grande Guerra attraverso le vicende di tre personaggi femminili che ripercorrono l’esodo dei profughi Trentini.

“FIGLI DELLA MONTAGNA”
Alcuni giovani studenti di Liceo trovano il coraggio di reagire al nazifascismo, prendendo coscienza del valore della libertà. Ambientato nella zona del Garda, dove sono realmente accaduti i fatti narrati.

“AMARE FOGLIE”
Una storia di donne e di lavoro in Italia dai primi anni ’20 ai giorni nostri, attraverso il caso esemplare delle tabacchine e della politica nazionale del tabacco.

Per i più piccoli:
“TESORI”
Scoprire i veri tesori talvolta equivale ad avventurarsi nella foresta, scoprire bauli misteriosi e incontrare pirati e veri amici… Teatro d’attore con videoproiezioni e un baule robot. Gradevole per i più piccoli e per tutta la famiglia.

Per il teatro ragazzi sono disponibili anche gli spettacoli: “Cuore di pezza” e “Hänsel e Gretel”
Chiedi più informazioni: T. 0461.261958 Cell. 346.6049354 – [email protected]

Daiana Boller

Daiana Boller (Trento, 1981) vive a Vattaro, dove è collaboratrice nella ditta di famiglia, impegnata nel settore della commercializzazione internazionale di legname da lavoro e costruzione. Si è laureata in storia locale a Trento con una tesi sul principe vescovo Alessandro di Masovia (1423-1444) ed è laureanda in Storia della civiltà europea con una tesi monografica sullo stesso argomento.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: