Crea sito

Vigolana Newsweek

Vigolana Newsweek è il nuovo appuntamento culturale che la Pro Loco di Vattaro propone sull’Altopiano della Vigolana mettendo al centro l’informazione, il suo ruolo e la sua importanza nel mondo attuale. I temi scelti per l’edizione 2016 sono in particolare la guerra, il terrorismo e come questi vengono raccontati dai media.
vigolana newsweek
A fare da filo conduttore di questo evento sarà la mostra di fotografie scattate nelle favelas brasiliane, nell’Afghanistan e a Srebenica del fotoreporter Marco Negri (aperta nelle sale affrescate di Palazzo Bortolazzi a Vattaro dal 10/9 al 17/9) , la quale collega le due giornate di incontri con importanti giornalisti ed esperti di comunicazione, che si terranno nel teatro di Vattaro.

PROGRAMMA di sabato 10 settembre:

– ore 18.00 Inaugurazione mostra fotografica “Le guerre dimenticate” del fotoreporter Marco Negri.

– ore 19.00 Fausto Biloslavo (reporter di guerra) e Giovanni Masini (cronista de ilGiornale.it) parleranno dell’iniziativa di crowdfunding giornalistico “Gli Occhi della Guerra”, dell’importanza dei reportage di guerra e della loro esperienza sui fronti più caldi del momento e del recente passato.

– ore 21.00 Matteo Carnieletto (cronista de ilGiornale.it) presenta il suo libro “ISIS SEGRETO” e parlerà di come vengono reclutati i terroristi attraverso internet.

Introdurrà gli incontri Francesco Floris (cronista de Linkiesta.it)

PROGRAMMA di sabato 17 settembre:

– ore 19.00 Marcello Foa (Ceo di “Corriere del Ticino”/MediaTI e docente universitario), intervistato da Pierangelo Giovanetti (direttore de L’Adige), parlerà delle tecniche di manipolazione delle notizie e della difficile contingenza storica che stiamo attraversando.

– ore 21.00 Magdi Cristiano Allam (editorialista de il Giornale) presenterà il suo libro “ISLAM. SIAMO IN GUERRA”.

ISLAM, SIAMO IN GUERRA, è l’ultima battaglia letteraria di Magdi Cristiano Allam. Il libro, edito da Il Giornale e distribuito da MDF Distribuzione, contiene una critica radicale verso l’islam, responsabile secondo l’autore di avere scatenato la Terza guerra mondiale e instaurato un clima di terrore e sottomissione.

Siamo in guerra. È il Jihad, la guerra santa islamica, scatenata dal terrorismo islamico dei tagliagole, che ci sottomettono con la paura di essere decapitati, e dei taglialingue, che ci conquistano imponendoci la legittimazione dell’islam. È la Terza guerra mondiale, che vede partecipi la Finanza speculativa globalizzata, l’Eurocrazia, lo Stato-Mafia e la Chiesa relativista; che distrugge l’economia reale e impoverisce i popoli, spoglia gli Stati della sovranità e pone fine alla democrazia sostanziale, scardina la certezza di chi siamo e ci trasforma nel meticciato etnico e culturale. È ora di prendere atto della realtà della guerra in atto, essere consapevoli che, o si combatte per vincere, o la subiremo e saremo sottomessi all’Islam.

Magdi Cristiano Allam è nato al Cairo nel 1952 ed è cittadino italiano dal 1986. Da musulmano, per 56 anni, ha creduto in un “islam moderato”, fino a quando non è stato condannato a morte sia dai terroristi islamici sia dai “musulmani moderati”. Nel 2008 si è convertito al cattolicesimo e nel 2013 si è dissociato dalla Chiesa per la sua legittimazione dell’islam. È editorialista del Giornale e autore di libri di successo sul terrorismo islamico. È stato il primo giornalista a subire un procedimento disciplinare per “islamofobia” da parte dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti e a vincerlo, facendo trionfare il principio che è lecito criticare l’islam. Ha denunciato il “Jihad by Court”, la guerra santa islamica attraverso i tribunali, una persecuzione giudiziaria che subisce per impedirgli di scrivere e di parlare contro l’islam. Ha fondato l’Associazione “Amici di Magdi Cristiano Allam”.

Incontro organizzato dalla Pro Loco di Vattaro e da quella di Vigolo Vattaro, in collaborazione con il Consorzio Turistico della Vigolana, all’interno della manifestazione “Vigolana Newsweek – La settimana sull’informazione”.

Daiana Boller

Daiana Boller (Trento, 1981) vive a Vattaro, dove è collaboratrice nella ditta di famiglia, impegnata nel settore della commercializzazione internazionale di legname da lavoro e costruzione. Si è laureata in storia locale a Trento con una tesi sul principe vescovo Alessandro di Masovia (1423-1444) ed è laureanda in Storia della civiltà europea con una tesi monografica sullo stesso argomento.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: