Crea sito

Il Dreier Landtag Tirol

Il Dreier Landtag è la seduta congiunta delle assemblee legislative della Provincia autonoma di Bolzano, del Tirolo, della Provincia autonoma di Trento. Cos’è il Dreier Landtag del Tirolo?

Il Dreier Landtag è la seduta congiunta delle assemblee legislative della Provincia autonoma di Bolzano, del Tirolo, della Provincia autonoma di Trento.

Vi partecipa anche il Vorarlberg in veste di osservatore.

La prima seduta si tiene il 19 giugno 1970 a Bolzano. Siamo nel difficile periodo precedente all’approvazione del “pacchetto”, e infatti l’assemblea non è triplice, ma duplice: vi partecipano solo il Land Tirol e la Provincia di Bolzano.

Le sedute continuano a cadenza annuale fino al 1991, anno dal quale si aprono alla Provincia di Trento come membro effettivo e al Vorarlberg, e diventano biennali.

L’elenco delle sedute effettuate da allora è il seguente:

21 maggio 1991 a Merano

2 giugno 1993 a Innsbruck

31 maggio 1996 a Riva del Garda (da questa seduta il Vorarlberg decide di ricoprire unicamente la veste di osservatore)

19 maggio 1998 a Merano

24 maggio 2000 a Innsbruck

29 maggio 2002 a Riva del Garda

22 febbraio 2005 a Merano

18 aprile 2007 a Innsbruck

29 ottobre 2009 a Mezzocorona (nella quale è stato approvato all’unanimità la costituzione del GECT)

30 marzo 2011 a Merano

28 ottobre 2014 a Schwaz

Nel 2016 la seduta si terrà nuovamente in Provincia di Trento.

Il Dreier Landtag è la seduta congiunta delle assemblee legislative della Provincia autonoma di Bolzano, del Tirolo, della Provincia autonoma di Trento.La seduta congiunta è composta dalle consigliere e dai consiglieri delle assemblee legislative della Provincia autonoma di Bolzano, del Tirolo e della Provincia autonoma di Trento, tratta “questioni di rilevanza transfrontaliera e altre questioni di interesse comune e può assumere deliberazioni sui temi in discussione”.

La preparazione e lo svolgimento della seduta congiunta delle tre assemblee legislative, che vede l’adozione di deliberazioni da parte di assemblee che differiscono non solo dal punto di vista dei fondamenti giuridico-costituzionali ma anche in termini di forze politiche rappresentate, avvengono secondo regole ben precise.

Possono presentare proposte di mozione i consiglieri delle Province autonome di Bolzano e di Trento nonché i consiglieri e i membri del Governo del Land del Tirolo. È previsto un contingentamento delle proposte di mozione, nel senso che gli appartenenti a ciascun land o provincia autonoma non possono presentare complessivamente più di dieci proposte di mozione; per il calcolo si tiene conto del land di appartenenza del primo firmatario.

Una Commissione interregionale formata da 21 componenti (i presidenti delle tre Assemblee legislative e sei consiglieri per ogni assemblea) predispone l’ordine del giorno della Seduta, decidendo l’ammissibilità o meno delle proposte di mozione presentate dai consiglieri.

Il termine per presentare proposte di mozione scade quindi quarantacinque giorni prima della seduta della Commissione Interregionale convocata per la predisposizione dell’ordine del giorno. Oltre il contingentamento complessivo di trenta documenti, possono essere presentate proposte di mozione “urgenti” fino agli otto giorni precedenti la riunione della Seduta congiunta. Sulla loro ammissibilità decide la Commissione.

I lavori del Dreier Landtag hanno inizio con una breve relazione sull’attività di selezione della Commissione interregionale. Il dibattito poi avviene per grandi tematiche, sotto le quali sono poste in discussione abbinata le proposte di mozione. Per ciascuna tematica, al termine del dibattito e dopo le repliche del proponente, le proposte di mozione vengono poste in votazione.

Non è previsto il voto di astensione (né in Seduta né in Commissione): sulle proposte si può votare a favore o contro ma non si può assumere una linea neutrale. Questa è una particolarità se rapportata all’ordinamento giuridico italiano, ma ordinaria nel mondo tedesco: sia nel Land del Tirolo che nel Land del Vorarlberg non è prevista la possibilità di votare astenendosi.

Le deliberazioni assunte che impegnano gli esecutivi sono trasmesse ai Presidenti delle Province autonome e del Tirolo; le deliberazioni che si rivolgono ad altri organismi (Governi nazionali, Unione europea) vengono inoltrate agli organi competenti.

L’elenco delle deliberazioni è consultabile qui:

http://www.consiglio-bz.org/it/seduta-congiunta/archivio-deliberazioni.asp

Daiana Boller

Daiana Boller (Trento, 1981) vive a Vattaro, dove è collaboratrice nella ditta di famiglia, impegnata nel settore della commercializzazione internazionale di legname da lavoro e costruzione. Si è laureata in storia locale a Trento con una tesi sul principe vescovo Alessandro di Masovia (1423-1444) ed è laureanda in Storia della civiltà europea con una tesi monografica sullo stesso argomento.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: